“La tua pietra per la nuova sede Avis” è lo slogan con cui l’Avis di Cesena lancia la campagna di raccolta fondi per il completamento della struttura che sta sorgendo a Case Missiroli. L’appello è rivolto ai donatori, ai volontari e a tutta la città di Cesena per riuscire a rendere operativa la nuova Casa del Donatore entro i primi mesi del 2021.

A che punto siamo

Anche se l’edificio è ormai terminato, c’è ancora molto da fare. Servono le attrezzature per rendere funzionanti la sala prelievi e gli ambulatori, gli arredi e le apparecchiature tecnologiche per allestire la sala riunioni, gli uffici, l’archivio, ecc.

Bastano 10 euro

Per partecipare alla sottoscrizione bastano anche solo 10 euro – il costo simbolico di un mattone – , ma chi lo desidera può contribuire con qualcosa di più. Oppure può decidere di mirare il proprio contributo all’acquisto di un’attrezzatura specifica. Solo per la sala prelievi, ad esempio, servono le poltrone per il prelievo, le bilance pesa sacche, la frigo-emoteca, le aste porta-flebo, i computer e le stampanti, con costi che vanno da poco meno di 100 euro fino a oltre 3mila euro.

Da segnalare che chi donerà 3 ‘mattoni’, riceverà come ricompensa una delle speciali mascherine ‘griffate’ Avis.

Come contribuire

Ci sono diversi modi per donare. Si può fare un  bonifico a IT45 T 06230 239 000000 30945905: specificando nella causale che si tratta di un’erogazione liberale a favore di Avis Comunale Cesena,  si può detrarre la cifra donata nella dichiarazione dei redditi (in base alle condizioni e per gli importi previsti dalla normativa vigente). Oppure, chi lo preferisce può effettuare la propria donazione rivolgendosi direttamente alla segreteria Avis (via Serraglio 14).