“Donare sangue è un gesto di solidarietà. Unisciti a noi e salva delle vite”. È questo il claim, scelto dall’OMS, che compare sul manifesto di AVIS Nazionale,  in vista della Giornata mondiale del donatore di sangue (14 giugno).

L’iniziativa vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della donazione di emocomponenti e, soprattutto, a sottolineare l’impegno fondamentale di chi, gratuitamente,compie questo gesto solidale a favore di tanti pazienti. Un vero e proprio supporto strategico per tutti i sistemi sanitari nazionali. L’obiettivo della campagna dell’Organizzazione mondiale della Sanità è proprio quello di richiamare l’attenzione su quanto le donazioni volontarie rafforzino la solidarietà all’interno di ogni comunità.

La Giornata mondiale del donatore di sangue è l’occasione per ringraziare i donatori di sangue nel mondo e creare una più ampia consapevolezza pubblica della necessità di una donazione di sangue regolare e non retribuita. Ma anche per evidenziare la necessità di una donazione di sangue impegnata tutto l’anno, per mantenere forniture adeguate e raggiungere l’universalità e la tempestività di trasfusioni di sangue sicure. È il giorno giusto per riconoscere e promuovere l’importanza della donazione volontaria di sangue non retribuita, e per sensibilizzare sulla necessità di maggiori investimenti da parte dei governi, per costruire un sistema trasfusionale nazionale sostenibile e resiliente e aumentare la raccolta da parte dei donatori volontari di sangue non remunerati.

Buona Giornata del Donatore a tutti!